Logo stampa
Pagina
'Tabella: contesto_normativo'

DEBUG

Contesto normativo

Contesto normativo

Quadro normativo del Settore Idrico

Le principali norme nazionali relative, direttamente o indirettamente, al Servizio Idrico Integrato sono le seguenti:

  • Regio Decreto 11/12/1933 n. 1775 "Testo unico delle leggi sulle acque e gli impianti elettrici";
  • Legge 04/02/1963 n. 129 "Piano Regolatore Generale degli Acquedotti";
  • Legge 05/01/1994, n. 36 "Disposizioni in materia di risorse idriche" (c.d. "legge Galli");
  • D.P.C.M. 04/03/1996 "Disposizioni in materia di risorse idriche";
  • D.M. 01/08/1996 "Metodo normalizzato per la definizione delle componenti di costo e la determinazione della tariffa di riferimento del servizio idrico integrato";
  • D.M. 08/01/1997 n. 99 "Regolamento sui criteri e sul metodo in base ai quali valutare le perdite degli acquedotti e delle fognature";
  • D.P.C.M. 29/04/1999 "Schema generale di riferimento per la predisposizione della carta del servizio idrico integrato";
  • D. Lgs. 02/02/2001 n. 31 "Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualitą delle acque destinate al consumo umano";
  • D. Lgs. 03/04/2006 n. 152 "Norme in materia ambientale";

Per quanto riguarda la Regione Veneto i riferimenti normativi principali sono:

  • DGRV 4080 del 22.12.2004 Linee Guida Regionali per la sorveglianza ed il controllo delle acque destinate al consumo umano. In attuazione del Decreto Legislativo 2 febbraio 2001, n.31;
  • Legge Regionale n° 33 del 16/04/1985 Norme per la tutela dell'ambiente;
  • DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE n. 107 del 5 novembre 2009 Piano di tutela delle acque;
  • DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1952 del 28 ottobre 2013 - Conseguimento del 75% di abbattimento di Azoto totale e Fosforo totale a livello regionale, per gli scarichi di acque reflue urbane in aree sensibili end relativi bacini scolanti. Direttiva 91/2711CEE, D.Lgs 15212006 e art. 25 Norrne tecniche del Piano di Tutela delle Acque (PTA).

Per quanto riguarda la Regione Friuli Venezia Giulia i riferimenti normativi principali sono:

  • D.P.G.R. 23 agosto 1982, n. 0384/Pres  Piano generale per il risanamento delle acque;
  • LEGGE REGIONALE 23/06/2005, N. 013 Organizzazione del servizio idrico integrato e individuazione degli ambiti territoriali ottimali in attuazione della legge 5 gennaio 1994, n. 36 (Disposizioni in materia di risorse idriche).

Le acque meteoriche di prima pioggia e di dilavamento

  • La Regione Veneto in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa nazionale e dal Piano di tutela delle acque ha emanato la D.G.R.V. n. 842 del 15/05/2012 e la D.G.R.V. n. 1770 del 28/08/2012 con cui sono state introdotte importanti novita' per quanto riguarda l'art. 39 del PTA relativo alle acque meteoriche.
  • Per il Friuli Venezia Giulia si fa riferimento alla L.R. N. 16 del 05-12-2008
 
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione Gruppo
 
 
HEnergia
 
Henergia
 
 
Risultati economici 2015
 
Risultati economici 2015