Logo stampa
HomeAttività e serviziEnergia elettricaStazioni di ricarica veicoli elettrici
Pagina
'Tabella: ee_approfondimenti'

DEBUG

Stazioni di ricarica veicoli elettrici

Nel corso del 2013 AcegasApsAmga S.p.a. e Comune di Trieste hanno analizzato la possibilità di realizzare una rete di stazioni di ricarica destinata ai veicoli elettrici.
La presentazione dell’iniziativa era già stata prospettata nel corso della Settimana della Mobilità 2013 svolta nel mese di settembre u.s.. Nella stessa occasione era stata organizzata una dimostrazione della soluzione prospettata.
Mutuando la soluzione già adottata dal gruppo Hera in altre realtà cittadine del gruppo le soluzioni tecniche individuate sono state sviluppate e definite per la realtà del Comune di Trieste.
I tecnici hanno pertanto individuato una serie di possibili installazioni distribuite nel territorio comunale vagliandone le opportunità realizzative.
Ne sono scaturiti due lotti di intervento. Il primo lotto, costituito da 10 unità di ricarica, avrà inizio entro fine 2014. Per quanto riguarda il secondo (per altre 8 unità di ricarica) seguirà una progettazione dedicata.

Luoghi d’intervento

Il primo lotto prevede il posizionamento di 10 postazioni di ricarica.
Precisamente le postazioni di ricarica previste saranno le seguenti :

  • Prosecco – area parcheggio di via San Nazario
  • Quadrivio Opicina – area parcheggio
  • Piazzale 11 Settembre – area parcheggio (non residenti)
  • Roiano – Via delle Ginestre civ.1
  • Rotonda del Boschetto – area parcheggio
  • Ospedale Maggiore – Via Slataper dif.18
  • Largo Granatieri – area di parcheggio
  • Piazzale Straulino – area di parcheggio
  • Basovizza – area di parcheggio vicino civ.30 di via Gruden
  • Servola Ratto Pileria – area di parcheggio via Carpineto

Colonnine di ricarica

Il progetto dello sviluppo della rete di ricarica elettrica della città di Trieste è stato sviluppato all’interno del progetto generale del gruppo Hera denominato “L'Hera della mobilità elettrica”.
L’Hera della mobilità elettrica è il progetto con cui Hera ed Enel hanno collaborato per allestire, sul territorio emiliano romagnolo, una rete di colonnine per il rifornimento dei mezzi per autotrazione elettrici. Le altre zone coinvolte nel progetto sono quelle dei territori di Bologna, Reggio Emilia, Rimini, Modena e Imola. Il progetto prevede l’utilizzo di tecnologie interoperabili per il cliente che permetteranno agli stessi di rifornirsi in una qualsiasi delle colonnine installate sui territori citati tramite una card personalizzata.
Le colonnine di ricarica sono alimentate a 400 V e sono dotate di contatori elettronici trifase incorporati.
Sono dotate di due standard di prese di ricarica (Scame o Mennekes) destinate alla ricarica lenta e/o veloce dei veicolo.
E’ possibile l’erogazione simultanea su entrambe le prese.
Entrambe le prese sono dotate di:
• sistema di protezione antivandalo che protegge  la presa quando  la stazione è in condizioni di stand by. L’accesso alla presa viene consentito solo a seguito di identificazione del cliente mediante RFID card.
• sistema di blocco della presa che impedisce la disconnessione non autorizzata del connettore durante l’erogazione
• gemme, a led, illuminate per identificare meglio le stazioni di ricarica e individuare le prese.

Tipologia di installazione

In base alle situazioni urbane esistenti è stata operata la scelta più opportuna per garantire la massima fruibilità della postazione di ricarica.
La tipologia di colonnine di ricarica adottate per dimensioni geometriche e caratteristiche permette un’integrazione della situazione urbana esistente limitando l’impatto estetico della stessa e garantendo il rispetto delle distanze di rispetto per i passaggio degli altri utenti della strada (larghezza marciapiedi).

Stalli di ricarica

Nello specifico, mantenendo la delimitazione dello stallo di colore bianco in ottemperanza al codice della strada, viene proposto la verniciatura dell’area interna dello stesso in colore verde integrata con il logo dell’iniziativa. Tale soluzione e l’opportuna segnaletica permetterà di gestire correttamente la sosta dei veicoli negli stalli riservati alla ricarica.

L’ “Hera della mobilità elettrica”

Le colonnine di ricarica rappresentano solo un aspetto dell’impegno che Hera sta spendendo per incentivare l’uso dei veicoli elettrici e contribuire, così, alla riduzione delle emissioni inquinanti.
Il progetto l’Hera della mobilità elettrica è un ulteriore tassello in questo percorso e vede anche il coinvolgimento di aziende partner, impegnate ad acquistare mezzi elettrici e a testarli sui sistemi di ricarica predisposti da Hera.

 
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione Gruppo
 
 
HEnergia
 
Henergia
 
 
Risultati economici 2015
 
Risultati economici 2015