Logo stampa
Pagina
'REF: 116
Tabella: comunicati'

DEBUG
COMUNICATI STAMPA
Trieste - 06/11/2014

AcegasApsAmga porta a scuola l'educazione ambientale

Al via i nuovi programmi di educazione ambientale per le scuole dell’obbligo in collaborazione con WWF Area Protetta Marina di Miramare. Possibilità di visitare gli impianti di Randaccio ed Errera.

 

A scuola con AcegasApsAmga – Gruppo Hera

Consapevolezza ed educazione alla sostenibilità. Sono queste le parole d’ordine con cui AcegasApsAmga rinnova il proprio impegno nell’ambito dell’educazione ambientale, per l’anno scolastico appena iniziato con nuove proposte didattiche dedicate ai ragazzi della scuola dell’obbligo dei Comuni serviti nei territori di Trieste e Padova. L’obiettivo, oltre che informare sulle principali attività svolte dall’Azienda, è soprattutto incoraggiare i più giovani a coltivare un’attitudine responsabile nei confronti dell’ambiente e dell’uso razionale delle risorse.

A Trieste tutte le attività si svolgono con la preziosa collaborazione del WWF-Area Protetta Marina di Miramare e riguardano sia il ciclo idrico che il mondo del recupero e trattamento rifiuti.

Ciclo idrico: a Randaccio per scoprire il viaggio di una goccia d’acqua

Per quanto attiene il ciclo idrico, anche quest’anno saranno aperte le porte dell’acquedotto di Randaccio. Durante le visite guidate gli alunni delle classi elementari (III°, IV° e V°), medie e superiori scopriranno un “dietro le quinte” di grande fascino e di grande ingegno: il lungo viaggio di una goccia d’acqua dalle fonti naturali di captazione fino ai rubinetti. L’acquedotto sorge all’interno di un parco ricco di elementi naturali e culturali di pregio, dalle numerose specie botaniche, al fenomeno inusuale delle risorgive, al ritrovamento eccezionale di una mansio romana del I sec. a. C. durante i lavori di ampliamento dell’impianto. La visita, grazie ad apposite stazioni informative, consentirà anche una riflessione sull’importanza che riveste l’uso dell’acqua nella vita quotidiana e la necessità di un suo uso consapevole e razionale.

Ciclo idrico: laboratori per capire l’inquinamento delle acque

Sempre per quanto riguarda l’idrico, alle classi elementari (III°, IV° e V°) e medie è offerta anche la possibilità di un’attività laboratoriale in cui si sviluppa il tema dell’inquinamento delle acque causato dalla presenza di batteri, agenti patogeni e altri microrganismi, analizzando le conseguenze dirette e indirette su determinate specie vegetali e animali.

 

 

Ciclo idrico: “Acqua da favola”

Per i più piccoli (ultimo anno della scuola dell’infanzia e I° e II° elementare) è offerto il programma “Acqua da favola”. Si tratta di letture animate centrate sul risparmio idrico e la tutela della risorsa acqua. Alla lettura di queste favole farà seguito un laboratorio creativo nel quale i bambini costruiranno con materiale da riciclo i personaggi principali del racconto.

Trattamento e recupero rifiuti: visita ai termovalorizzatori di Errera

Sul fronte rifiuti, a partire dall’ultimo anno della scuola elemantare, è proposto il percorso di visita guidata all’interno del termovalorizzatore di Errera, che permette di osservare da vicino le diverse fasi di trattamento e recupero, sottoforma di energia elettrica rinnovabile, dei rifiuti indifferenziati che si producono in città.

La proposta formativa si articola in tre fasidistinte: informativa, visita all’impianto e laboratori, tra loro strettamente collegate. L’obiettivo è offrire una conoscenza concreta e un approfondimento rispetto allo studio in aula, sulla strategia delle 4 erre (Riduzione - Riutilizzo dei materiali - Riciclo - Recupero energetico), per imparare ad affrontare in modo sostenibile e virtuoso la gestione dei rifiuti.

AcegasApsAmga entra in classe per insegnare la raccolta differenziata

AcegasApsAmga propone agli insegnati delle scuole elementari un ventaglio di attività da svolgere in classe finalizzate a sensibilizzare gli alunni sulle problematiche legate alla produzione di rifiuti e alla loro corretta gestione attraverso la raccolta differenziata.

Di grande attualità, in particolare, il laboratorio “James Vermino e la raccolta dell’umido”, che prevede una prima parte teorica seguita per i più piccoli, delle scuole d’infanzia ed elementari, un laboratorio di semina utilizzando il terriccio proveniente dalla raccolta dell’umido di Trieste, guidati dalla mascotte, James Vermino, ambasciatore del Terriccio Universale, e per gli alunni delle scuole medie una parte ludico-dinamica a gruppi.

 “Scelgo se conosco”, invece, indaga più a fondo il vasto mondo degli imballaggi, per capire come riconoscere gli imballaggi più ecosostenibili e imparare come, dove e perché raccogliere separatamente questi materiali, con cui tutti hanno a che fare nelle proprie attività quotidiane .

“Identikit di un RAEE” è il laboratorio pensato per gli studenti delle scuole medie e superiori, dedicato ad approfondire la conoscenza e la corretta modalità di recupero dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, una categoria di rifiuti molto importante per lo stile di vita contemporaneo, in particolare per la generazione dei “nativi digitali”.



Come prenotare

Per informazioni sulle attività didattiche è possibile contattare WWF AMP Miramare allo 333 9339060.

Tutte le informazioni e il modulo per la prenotazione sono disponibili anche nell’area “Per la scuola” del sito web www.acegasapsamga.it

 
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione Gruppo
 
 
HEnergia
 
Henergia
 
 
Risultati economici 2015
 
Risultati economici 2015