Logo stampa
Pagina
'Tabella: migliorare_ambiente
REF del preambolo: 47'

DEBUG

Migliorare l'ambiente

AcegasApsAmga opera a garanzia della salvaguardia ambientale e in prospettiva di uno sviluppo sostenibile dei territori serviti, affinché anche le future generazioni possano continuare a trarne beneficio.

Gli ambiti di azione nella dimensione di tutela ambientale sono i seguenti:

 
 

  • L'impegno di AcegasApsAmga per lo sviluppo dell'energia rinnovabile è costante, nel 2013 il 52,4% dell'energia prodotta da AcegasAps è energia verde, generata attraverso: i termovalorizzatori, gli impianti fotovoltaici, gli impianti di cogenerazione e di turboespansione distribuiti nei territori di Padova e Trieste.

    Nel secondo semestre del 2013 per migliorare l'efficienza dei processi gestiti è stata effettuata una verifica su tutte le attività eseguite, anche negli anni precedenti, nei diversi settori aziendali. I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) riconosciuti hanno permesso di ridurre il quantitativo da acquistare sul mercato. Nel 2014 si sta inoltre definendo un piano di produzione di TEE derivanti da interventi su impianti di proprietà o gestiti da AcegasApsAmga in rispetto agli obblighi di legge.

    Nell'ambito del teleriscaldamento, per la centrale di fornitura di calore "teletermo" di via Palestro a Padova, sono in progetto alcune nuove reti. È in fase di sviluppo un nuovo impianto con recupero di calore da un laminatoio industriale e si sta valutando una rete alimentata dal forno inceneritore per il recupero del calore (attualmente disperso al condensatore) del ciclo vapore. Il teleriscaldamento è un servizio che permette di ridurre le emissioni, ha un rendimento globale migliore e garantisce maggior sicurezza degli impianti domestici.

    L'Illuminazione Pubblica è gestita da AcegasApsAmga in 24 Comuni delle provincie di Padova, Trieste , Gorizia e Udine. Nel 2013 l'85% dei punti luce era dotato di lampade a risparmio energetico. Nelle aree di pertinenza si prevedono interventi per il contenimento e la riduzione dei consumi energetici quali, sistemi di riduzione del flusso luminoso, illuminazione on demand, sostituzione dei punti luce non efficienti, diffusione di sistemi di riduzione automatica puntuale del flusso luminoso.

    A dimostrazione dell'impegno quotidiano che caratterizza tutte le attività aziendali, AcegasApsAmga detiene brevetti industriali e di processo per il risanamento di condutture industriali e civili per gas, acqua e fognature, cosiddette no-dig, considerate non invasive e a basso impatto ambientale.

     

  • La gestione sostenibile dei rifiuti rappresenta per AcegasApsAmga un fattore chiave per la qualità della vita degli abitanti del territorio servito.

    Con l'entrata in servizio della terza linea del termovalorizzatore di via Errera, avvenuta nel 2004, Trieste è stata la prima città in Italia a non conferire più i rifiuti in discarica e ad effettuarne il recupero totale mediante il riciclo di materiali e la produzione di energia.

    Nell'anno 2013 l'energia lorda prodotta da termovalorizzazione nei territori di Padova e Trieste è stata pari a 220.684 Mwh .

    La dismissione delle discariche da parte di AcegasApsAmga anticipa di molto il trend italiano ed europeo su questo tema; in Italia il 41% dei rifiuti viene ancora condotto in discarica e in Europa la media si attesta intorno al 27%.

    Nel 2013 la percentuale di raccolta differenziata raggiunta è stata pari al 42%, un valore leggermente superiore all'anno precedente, ma che dovrà crescere ancora in maniera consistente nei prossimi anni per poter pienamente rispettare la normativa vigente.

    Con questo obiettivo a Giugno 2014 è partita, anche a Trieste, la Raccolta dell'Umido, che vede i tecnici AcegasApsAmga e il Comune impegnati insieme in una campagna di informazione sull'argomento della raccolta differenziata anche attraverso le Circoscrizioni cittadine. L'obiettivo per il 2014 è di raccogliere 2.200 tonnellate di rifiuto umido organico, facendo così crescere la percentuale di raccolta differenziata al 31,6% (per la sola città di Trieste).

    Nella città di Padova, nei quartieri Paltana, Mandria, Voltabrusegana Chiesanuova e in alcuni comuni minori, è stato esteso il Porta a Porta che attualmente coinvolge più di 100.000 persone. Si stima che a fine anno la percentuale di raccolta differenziata raggiungerà il 44% per l'area Padovana.

    In un'ottica di maggior comunicazione delle attività aziendali nei confronti degli stakeholder a Giugno 2014, anche nei territori di Padova e Trieste, è partito il progetto di Gruppo sulle Tracce dei rifiuti. Lo scopo del report è quello di descrivere il processo successivo alla raccolta differenziata e quanta ne viene effettivamente recuperata, dimostrando così l'utilità e la necessità della stessa per un futuro sempre più sostenibile. La buona riuscita di questo report è possibile anche grazie alla puntuale collaborazione dei fornitori di AcegasApsAmga.

    Con questo progetto vogliamo:

    • tracciare e monitorare la filiera del riciclo;
    • fornire garanzie dell'avvenuto recupero dei rifiuti raccolti in modo differenziato;
    • rispondere a eventuali dubbi sul recupero effettivo dei materiali;
    • rendere trasparente il processo che segue l'impegno quotidiano di ogni cittadino che sceglie di fare la raccolta differenziata;
    • dimostrare l'effettiva utilità di separare correttamente i rifiuti.

    Tra i progetti volti ad incrementare le tonnellate di rifiuti portati ai Centri di Raccolta, pari nel 2013 a 18,1 (migliaia ton), a Trieste nel corso del 2014 verrà realizzata la nuova edizione del Concorso Trieste premia e dei Sabati Ecologici, l'iniziativa voluta dal Comune di Trieste e da AcegasApsAmga per migliorare la raccolta differenziata e contrastare l'ancora diffuso fenomeno dell'abbandono indiscriminato di rifiuti ingombranti sulla pubblica via, per cui vengono allestiti "centri di raccolta mobile" dove i cittadini possono consegnare agli operatori di AcegasApsAmga quelle tipologie di rifiuti che non possono essere conferiti nei bidoni stradali dedicati alla raccolta differenziata, come mobili, elettrodomestici, rifiuti pericolosi, pneumatici, etc.
    Inoltre per incentivare le buone abitudini resta attivo il servizio AcegasApsAmga gratuito su prenotazione di Raccolta a Domicilio dei rifiuti ingombranti e quello di Raccolta degli scarti verdi da giardino.

    Per favorire il consumo dell'acqua di rete, recentemente anche AcegasApsAmga ha sostenuto l'installazione delle Casette dell'Acqua nei territori serviti, la prima nel mese di luglio 2014 ad Abano Terme e in settembre, in collaborazione con il Comune di Trieste, in diversi punti della città di Trieste, per quest'ultime contribuendo per gli allacciamenti. L'obiettivo è quello di riavvicinare i cittadini all'acqua di rete la cui elevata qualità è testimoniata dai risultati delle analisi riportate nel report in Buone Acque di prossima diffusione da parte del Gruppo.

     
  • Auto elettrica

    Gli impianti di termovalorizzazione di Padova e Trieste sfruttano tecnologie che consentono di tenere sotto controllo il livello di emissioni in atmosfera.

    Da dieci anni sono certificati ISO14001 e l'impianto di Padova è registrato dal 2007 EMAS. Nel 2013 i rifiuti trattati dai complessi di Errera (TS) e San Lazzaro (PD) sono stati pari a 345.334migliaia di ton. Le emissioni dei termovalorizzatori sono state inferiori dell' 83,7% rispetto ai limiti di legge.

    All'interno del progetto "SmartCompany for a SmartCity" in nome della vicinanza e trasparenza nei rapporti con gli stakeholder, da Aprile 2014 sono consultabili on line i dati in tempo reale sulle emissioni dei termovalorizzatori di PD e TS a supporto della massima accessibilità e interoperabilità dei dati chiave.

    L'impegno verso il contenimento delle emissioni in atmosfera vede AcegasApsAmga sostenitrice della politica dell'utilizzo dell'auto elettrica. La Direzione Ambiente ha deciso di dotare gli ispettori addetti ai controlli di qualità giornalieri svolti sul territorio di Padova di minicar elettriche, e a Trieste, verranno sistemate le prime 10 colonnine di ricarica per auto elettriche all'interno del progetto Guido elettrico.

    A conferma del grande impegno aziendale nel contenimento delle emissioni anche con gli stakeholder interni si sta sviluppando un piano specifico di Mobility Management e Telepresenza per la riduzione degli spostamenti per lavoro da parte dei dipendenti, diminuendo l'utilizzo di auto aziendali e promuovendo l'impiego dei web meeting e video conferenze.

    In linea con la capogruppo Hera anche nei territori serviti da AcegasApsAmga è in via di sviluppo la Campagna Bolletta on-line Regala un albero, in questo modo, in base alla quantità di adesioni, AcegasApsAmga provvederà alla piantumazione di diversi alberi nei territori serviti contribuendo così a migliorare la qualità dell'aria.

     
  • Impianti

    Dall'inizio del 2014 il progetto più rilevante in questo ambito particolare riguarda l'ampliamento e lo sviluppo del depuratore di Servola a Trieste. Si tratta di un'opera che richiede un investimento di 52,5 milioni di euro e un impegno per i prossimi 4 anni , le prime azioni messe in atto si riferiscono alla grigliatura fine delle acque reflue e alla bonifica del SIN. Per la costruzione del nuovo impianto e la posa della cabina elettrica ci vorrà ancora del tempo in quanto i progetti sono in corso di approvazione. Allo stesso tempo sono in corso i lavori per la dismissione dell'impianto di depurazione di Barcola, tutti i reflui saranno convogliati verso il depuratore di Servola.

    Per quanto riguarda l'impianto Ca Nordio di Padova si sta procedendo all' adeguamento delle linee esistenti.

    Un argomento che richiede un grande impegno è il contenimento delle dispersioni sulla rete idrica. La creazione dei distretti idrici tra Padova e Trieste ha lo scopo di promuovere oltre che la ricerca efficace ed efficiente delle perdite di rete anche una gestione del personale adeguata, atta a prevenire eventuali disservizi attraverso il monitoraggio continuo e in tempo reale di portata e pressione. In tempi brevi questi distretti usufruiranno di valvole specifiche che permettono in autonomia di bilanciare le portate di acqua e la relativa domanda. Con queste premesse entro il 2018 si prevede di ridurre del 4,4% le dispersioni sulla rete idrica le quali hanno un costo sociale, ambientale ed economico per tutti.

     
  • A dimostrazione dell’impegno profuso nei confronti di una gestione sostenibile dell’attività aziendale, i sistemi di gestione integrata di AcegasApsAmga sono certificati con standard internazionali nel rispetto della più ampia garanzia e trasparenza della politica di Qualità, Sicurezza e Ambiente di AcegasApsAmga. Le attestazioni di compliance/ adesione rispetto agli standard internazionali sono rilasciate da un ente terzo indipendente: Det Norske Veritas.

    Nel corso del 2013 sono state trattate 345.334 (migliaia di t) di rifiuti negli impianti di PD e TS entrambi certificati ISO 14001 e la percentuale di rifiuti smaltiti in impianti con registrazione EMAS è stata pari al 53%.

     

    Certificazioni:

    Sistema qualità UNI EN ISO 9001:2008
    Ente certificatore: DNV
    certificato: 144571-2013-AQ-ITA-ACCREDIA
    campo applicativo: Acqua, Gas, Ambiente, Energia Elettrica, Servizi Cimiteriali, Illuminazione pubblica, Semafori, Servizi e Flotte


    Certificazione Ambientale UNI EN ISO 14001:2004
    Ente certificatore: DNV
    certificato: 144974-2013-AE-ITA-ACCREDIA
    campo applicativo: Acqua, Gas, Ambiente, Energia Elettrica, Servizi Cimiteriali, Illuminazione pubblica, Semafori, Servizi e Flotte


    Registrazione EMAS per l'impianto di termoutilizzazione di Padova
    Registrazione EMAS: (Reg. CE n. 1221/09) emas
    Convalida No.144965-2013-AE-ITA-ISPRA


    Certificazione IMQ CSQ per gas florurati ad effetto serra (Reg. CE 303/2008)
    Ente certificatore: IMQ CSQ
    certificato: 303I - 1309048
    campo applicativo: installazione, manutenzone e riparazione di apparecchiature fisse contenenti gas florurati ad effetto serra


    Termovalorizzatore San Lazzaro - Padova

    Dichiarazione ambientale 2011-2014 aggiornamento
    Dichiarazione ambientale 2011-2014
    Dichiarazione ambientale 2009
    AIA-VIA-DGR4139-2009
    Dichiarazione ambientale 2008
    Dichiarazione ambientale 2006
    Dichiarazione 2005
    Dichiarazione 2004
    Rapporto 2003
    Rapporto 1999/2002
    Dichiarazione 1999/2001
    Rapporto 1999/2001


    Termovalorizzatore Errera - Trieste

    Autorizzazione A.I.A. - Decreto n.1039 ALP.10-TS/AIA/5 d.d. 13/07/2009
    Autorizzazione A.I.A. - Decreto n.77 ALP.10-TS/AIA/5 d.d. 28/01/2011
    Autorizzazione A.I.A. - Decreto n. 225 STINQ-TS/AIA/5 d.d. 14/02/2011
    Autorizzazione A.I.A. - Decreto n. 542 STINQ-TS/AIA/5 d.d. 16/03/2011
    Autorizzazione A.I.A. - Decreto n. 2418 STINQ-TS/AIA/5 d.d. 31/10/2012

     
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione Gruppo
 
 
HEnergia
 
Henergia
 
 
Risultati economici 2015
 
Risultati economici 2015